Denominazione Figura / Profilo / Obiettivo Giardiniere d'arte per giardini e parchi storici
Edizione 2016
Professioni NUP/ISTAT correlate
  • 6.4.1 - Agricoltori e operai agricoli specializzati
  • 6.4.1.3.1 - Agricoltori e operai agricoli specializzati di giardini e vivai, di coltivazioni di fiori e piante ornamentali
Attività economiche di riferimento: ATECO 2007/ISTAT
  • 01.1 - COLTIVAZIONE DI COLTURE AGRICOLE NON PERMANENTI
  • 01.2 - COLTIVAZIONE DI COLTURE PERMANENTI
  • 01.3 - RIPRODUZIONE DELLE PIANTE
  • 81.3 - CURA E MANUTENZIONE DEL PAESAGGIO
Area professionale AGRO-ALIMENTARE
Sottoarea professionale Agricoltura, silvicoltura e pesca
Descrizione Il giardiniere d'arte per giardini e parchi storici è un professionista che opera nel settore della sistemazione di parchi, giardini e aiuole. È in grado di realizzare gli interventi volti alla conservazione, al rinnovamento, al rifacimento di elementi, spazi, architetture vegetali del giardino, padroneggiando le tecniche, i materiali e le modalità di messa a dimora, cura, prevenzione e rigenerazione degli elementi vegetali di cui sono composti. Ha una buona conoscenza della storia del giardino e del giardinaggio, elementi di botanica e di agronomia, nozioni di base di fitopatologia. Realizza interventi di restauro, conservazione, manutenzione e gestione dei giardini e parchi storici nell'ambito del verde pubblico e privato. Ha competenze nel campo delle coltivazioni ornamentali e della scelta delle essenze vegetali più adatte all'ambiente. Il giardiniere d'arte è altresì in grado di mantenere e curare le serre, collezioni, spalliere, gallerie e tutte le diverse categorie di architetture vegetali riscontrabili nei giardini storici, nonché di effettuare tutte le lavorazioni necessarie alla realizzazione, al mantenimento in efficienza dei sistemi di drenaggio e irrigazione di un giardino storico. Progetta il master plan di manutenzione ordinaria e collabora alla redazione del progetto di restauro. Collabora alla gestione e alla programmazione economica. Il giardiniere d'arte può essere inserito in diverse tipologie di aziende quali: vivai, garden center, cooperative di manutenzione di giardini e parchi storici, nonché direttamente dalle Istituzioni museali (residenze storiche) che necessitano di personale per la manutenzione ordinaria e straordinaria del proprio parco e giardino storico, nonché direttamente da privati possessori di giardini e parchi.
Livello EQF 4
Certificazione rilasciata SPECIALIZZAZIONE
Processo di lavoro caratterizzante Manutenzione ordinaria e straordinaria presso giardini e parchi storici
  • A - Codificazione progetti di parchi e giardini storici
  • B - Esecuzione lavorazioni del terreno
  • C - Cura, conservazione, manutenzione componente vegetale
  • D - Cura e manutenzione del vivaio
  • E - Utilizzo di macchine e attrezzi
  • F - Collaborazione gestionale
PROCESSO DI LAVORO - ATTIVITA' COMPETENZA
A - Codificazione progetti di parchi e giardini storici
ATTIVITA
  • Comprensione della progettualità relativa ai giardini e parchi storici, dei loro significati e delle loro specificità manutentive in relazione anche alla loro storia e alla loro singolarità compositiva
  • Studio e comprensione della storia del giardino
  • Catalogazione e inventario delle piante
  • Lettura e interpretazione di planimetrie e disegni architettonici
  • 1 - Interpretare ed analizzare progetti di giardini e parchi storici e cogliere la soluzione storico, culturale e paesaggistica che gli stessi rappresentano
B - Esecuzione lavorazioni del terreno
ATTIVITA
  • Realizzazione e interpretazione di analisi e campionamenti
  • Esecuzione manuale e meccanica di trattamenti relativi alla sistemazione del suolo
  • Semina, trapianto e manutenzione di tappeti erbosi
  • Cura e manutenzione del sottobosco
  • 2 - Identificare le caratteristiche di terreni e terricci
  • 3 - Eseguire diverse tipologie di intervento sul terreno (concimare, seminare, disinfestare, ecc.)
C - Cura, conservazione, manutenzione componente vegetale
ATTIVITA
  • Piantamenti e cure colturali di alberi, arbusti, cespugli
  • Formazione e cura di aiuole fiorite
  • Potatura e abbattimento di siepi, arbusti e alberi
  • Esecuzione di interventi fitosanitari
  • 4 - Riconoscere le diverse tipologie di piante, loro caratteristiche e portamenti fisici, esigenze, fabbisogni nutritivi e di ambientazione, nonché le fitopatologie più comuni
  • 5 - Eseguire operazioni di potatura, abbattimento ed innesto
D - Cura e manutenzione del vivaio
ATTIVITA
  • Riproduzione e moltiplicazione delle piante
  • Utilizzo di terricci e substrati
  • Irrigazione ed esecuzione di potature di formazione
  • Esecuzione di trattamenti mirati per la crescita / radicazione e sviluppo delle piante
  • Rinvaso e rinzollatura delle piante
  • Controllo degli impianti di irrigazione e di riscaldamento
  • Esecuzione di interventi fitosanitari
  • 6 - Predisporre interventi di giardinaggio e di florovivaismo
E - Utilizzo di macchine e attrezzi
ATTIVITA
  • Uso degli attrezzi manuali
  • Uso e manutenzione delle macchine
  • Uso dei DPI
  • Sicurezza sul lavoro
  • 7 - Conoscere la normativa relativa alla sicurezza nei luoghi di lavoro, in particolare nell’ambito dei beni culturali, giardini e parchi, verde pubblico e provato, floricoltura e giardinaggio
F - Collaborazione gestionale
ATTIVITA
  • Pianificazione del ciclo di lavoro specifico
  • Individuazione e determinazione dei vincoli
  • 8 - Collaborare nella pianificazione dell’organizzazione del lavoro
COMPETENZE TECNICO PROFESSIONALI
  • 1 - Interpretare ed analizzare progetti di giardini e parchi storici e cogliere la soluzione storico, culturale e paesaggistica che gli stessi rappresentano
  • 2 - Identificare le caratteristiche di terreni e terricci
  • 3 - Eseguire diverse tipologie di intervento sul terreno (concimare, seminare, disinfestare, ecc.)
  • 4 - Riconoscere le diverse tipologie di piante, loro caratteristiche e portamenti fisici, esigenze, fabbisogni nutritivi e di ambientazione, nonché le fitopatologie più comuni
  • 5 - Eseguire operazioni di potatura, abbattimento ed innesto
  • 6 - Predisporre interventi di giardinaggio e di florovivaismo
  • 7 - Conoscere la normativa relativa alla sicurezza nei luoghi di lavoro, in particolare nell’ambito dei beni culturali, giardini e parchi, verde pubblico e provato, floricoltura e giardinaggio
  • 8 - Collaborare nella pianificazione dell’organizzazione del lavoro
COMPETENZA N. 1
Interpretare ed analizzare progetti di giardini e parchi storici e cogliere la soluzione storico, culturale e paesaggistica che gli stessi rappresentano
ABILITA' MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI
  • Individuare stili e tipologie di giardini che si sono succeduti
  • Individuare le tecniche adottate
  • Storia del giardino
  • Principi di restauro
  • Architetture vegetali storiche
  • Storia delle tecnologie adottate nei giardini
  • Disegno architettonico del verde e dei giardini (misure, planimetrie, segni convenzionali)
COMPETENZA N. 2
Identificare le caratteristiche di terreni e terricci
ABILITA' MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI
  • Valutare lo stato e la qualità del terreno
  • Individuare e applicare trattamenti adeguati per la preparazione, la cura e la prevenzione
  • Caratteristiche fisiche, chimiche e biologiche dei terreni e pratiche agronomiche
  • Analisi del terreno e substrati di coltivazione
  • Terreni, compost, concimi e ammendati e tecniche di correzione
COMPETENZA N. 3
Eseguire diverse tipologie di intervento sul terreno (concimare, seminare, disinfestare, ecc.)
ABILITA' MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI
  • Adeguare le operazioni culturali alle specificità del terreno: vangare, fresare, trinciare, sarchiare, estirpare, movimenti terra, seminare, ecc.
  • Applicare tecniche di lavorazione del terreno per ottenere dimore a spazi ospitali in relazione agli interventi e alle caratteristiche del terreno
  • Tecniche di lavorazione, di assestamento e pulizia del terreno
  • Scelta ed utilizzo della strumentazione più adeguata (trattori, trince, scavatori, frese, ecc.) in relazione agli interventi e alle caratteristiche del terreno
COMPETENZA N. 4
Riconoscere le diverse tipologie di piante, loro caratteristiche e portamenti fisici, esigenze, fabbisogni nutritivi e di ambientazione, nonché le fitopatologie più comuni
ABILITA' MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI
  • Applicare tecniche di piantagione e messa a dimora e relative cure colturali (livelli di piantagione, trapianti, sostegni, ancoraggi, irrigazione, ecc.)
  • Valutare lo stato fitopatologico della piante accertandone il livello di salute, riconoscendo le patologie più diffuse e delineando gli interventi curativi appropriati e gli interventi di prevenzione.
  • Struttura, organi e fisiologia delle piante
  • Forme e modalità di crescita delle piante
  • Cenni di sistematica vegetale
  • Elementi di fitocronologia
  • Cenni di patologia vegetale
  • Cenni di entomologia
  • Tecniche per la difesa delle piante
  • Tecniche di riconoscimento, prevenzione e cura delle patologie più comuni delle piante
COMPETENZA N. 5
Eseguire operazioni di potatura, abbattimento ed innesto
ABILITA' MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI
  • Operare in sicurezza nelle operazioni di sramatura, potatura e abbattimento di piante diritte e pendenti di dimensioni da piccole a grandi
  • Utilizzare le apposite attrezzature
  • Tecniche di piantumazione, potatura, abbattimento ed innesto
  • Attrezzature e strumenti per il trattamento del verde (decespugliatore, falciatrice, motosega, tasasiepi)
  • Principali tecniche di piantumazione, produzione e riproduzione del verde
COMPETENZA N. 6
Predisporre interventi di giardinaggio e di florovivaismo
ABILITA' MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI
  • Utilizzare tecniche di moltiplicazione e riproduzione piante
  • Gestire l’irrigazione e il riscaldamento della serra
  • Utilizzare tecniche di rinvaso
  • Utilizzare tecniche fitopatologiche
  • Tecniche vivaistiche
  • Elementi di fitopatologia
  • Impianti di irrigazione
COMPETENZA N. 7
Conoscere la normativa relativa alla sicurezza nei luoghi di lavoro, in particolare nell’ambito dei beni culturali, giardini e parchi, verde pubblico e provato, floricoltura e giardinaggio
ABILITA' MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI
  • Individuare tipologie e funzionalità di strumenti e attrezzature
  • Operare in sicurezza negli interventi di esecuzione e manutenzione ordinaria e straordinaria
  • Individuare i fattori di rischio legati alla mansione specifica
  • Elementi di meccanica e di meccanica agricola
  • La sicurezza sul lavoro: regole, normative e modalità di comportamento (generali e specifiche)
COMPETENZA N. 8
Collaborare nella pianificazione dell’organizzazione del lavoro
ABILITA' MINIME CONOSCENZE ESSENZIALI
  • Individuare le fasi del ciclo di lavoro
  • Gestire aspetti contabili ed economici
  • Relazionarsi con le figure di riferimento del processo lavorativo
  • Criteri di organizzazione del lavoro e dei gruppi di lavoro
  • Tecniche di comunicazione e problem solving
  • Natura delle opere e dei tempi esecutivi
  • Contabilità economica e dei materiali
  • Rapporto con l’amministrazione, il progettista e l’impresa
  • Normativa e legislazione: opere pubbliche, beni culturali e interventi fitosanitari